News / Corsi e Seminari

Micoterapia


SHIITAKE - Lentinula Edodes - Xiang Gu 香菇


Funghi Shiitake
Nome Latino: Lentinula Edodes
Nome Cinese: 香菇
Nome Pinyin: Xiang Gu

Parti usate: Fungo Intero

Costituenti chimici principali:
proteine, lipidi, carboidrati, polisaccaridi (betaglucani 1.3, lentinan), eritadenine, L-ergothioneine, vit. C, B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B3 o PP (niacina), B5 (acido pantotenico), B12, alti livelli di vitamina D, aminoacidi (isoleucina, leucina, lisina, metionina, fenilalanina, treonina, valina), minerali (ferro, manganese, potassio, calcio, magnesio, fosforo, cadmio, rame, zinco), adenina, colina (vit. J), esosi.

La Medicina Tradizionale Cinese utilizza molti prodotti derivati dai funghi.

Shiitake, è il nome giapponese di uso comune, per il commestibile fungo Lentinula Edodes.
Facilmente coltivato anche dalle nostre parti, risulta essere il secondo fungo commestibile più comunemente prodotto nel mondo.
Cresce spontaneamente sul legno caduto delle foreste di latifoglie, e secondo un medico cinese della dinastia Ming (1368-1644), Wu Juei, conserva la salute, migliora la resistenza e la circolazione, cura raffreddori e abbassa il colesterolo nel sangue.

In Medicina Cinese viene prescritto ad uso terapeutico insieme ad altre erbe e medicamenti, in quanto raramente si utilizza un singolo "componente".
In Medicina Allopatica invece lo impiega puro come singolo composto.

In Medicina Tradizionale Cinese ha le seguenti proprietà:
Natura: Neutra
Sapore: Dolce
Meridiani destinatari: Fegato, Stomaco, Milza, Polmone
Azioni in MTC: tonico di Qi e Xue (ripristina Qi e nutre il sangue), muove i liquidi e il flegma, rinforza la milza, espelle il vento e promuove l'eruzione.

La molecola bioattiva più altamente ricercata e isolata dallo shiitake è la β(1,3)-D-glucano chiamata lentinan.

Indicazioni generali lo vedono attivo come:
- immunomodulante
- epatoprotettivo
- anti-batterico
- anti-virale
- anti-tumorale
- ipocolesterolemizzante
- ipotensivo
- coadiuvante nel trattamento del danno cromosomico determinato dai comuni trattamenti anti-cancro (chemioterapia e radioterapia)
- aiuto in caso di epatite C e B (cronica), aids/hiv, malattie cardiache, ipertensione, malattie infettive, arteriosclerosi, intossicazione, stanchezza cronica.

A parte i loro effetti curativi, i funghi possono avere anche diversi effetti collaterali come ad esempio irritazione della pelle e diarrea. Inoltre, per coloro che stanno assumendo farmaci anticoagulanti è strettamente consigliato il consulto di un medico prima di utilizzare i funghi.
E ovviamente è altamente sconsigliata l'assunzione in caso di allergie ai funghi o ai singoli principi attivi isolati dai funghi.

Shiitake  Shiitake Shiitake

Cordyceps - Cordyceps sinensis L. - Dong Chong Xia Cao 冬蟲夏草


Cordyceps
Nome Latino: Cordyceps sinensis L.
Nome Cinese: 冬蟲夏草
Nome Pinyin: Dong Chong Xia Cao

Costituenti chimici principali:
nucleosidi come l'adenosina, adenina, hypoxanthicine, uracile, timina, uridina, guanidina, timidina, cordicepina (o 3-deossiadenosina), steroli come il perossido di ergosterolo, colesterolo palmitato, polisaccaridi come il galattomannano, alcanoli quali l'acido cordicepico (D-mannitolo), ciclofurani, β-glucani, Contiene inoltre una grande quantità di proteine, zuccheri tra cui mono, di, oligosaccaridi e molti complessi polisaccaridici, tutti gli aminoacidi essenziali, più oligoelementi (Potassio, Sodio, Calcio, Manganese, Ferro, Rame, Magnesio, Zinco, Fosforo, Selenio, Alluminio, Silicio, Nichel, Stronzio, Titanio, Cromo, Gallio, Vanadio, Zirconio), vit. E, K, vit.idrosolubili B1, B2 e B12.

Il Cordyceps sinensis, è un ascomicete, parassita dell’insetto Thitarodes armoricanus (o Hepialis armoricanus), che cresce tra i 3000 e i 5000 metri di altezza in Tibet.

In Medicina Tradizionale Cinese ha le seguenti proprietà:
Sapore: Pungente.
Natura: Riscaldante.
Meridiani destinatari: Rene e Polmone.
Azioni in MTC: tonifica il rene yang, nutre il jing, tonifica il polmone e aiuta nei deficit respiratori, ferma il sanguinamento, scioglie e dissolve il flegma, tonifica il Qi.

Indicazioni generali:
Antitumorale:la presenza di beta-glucani e polisaccaridi fungono da antagonisti alla lotta contro il cancro, in quanto le lunghe catene di zuccheri dei polisaccaridi si scompongono e le molecole di ossigeno presenti nella catena vengono rilasciate a livello cellulare con il risultato che i materiali cancerosi presenti vengono immediatamente neutralizzati.
Incremento attività fisica:Tra le varie azioni del Cordyceps sinensis sicuramente è da segnalare l’incremento della bioenergia cellulare con conseguente miglioramento della performance fisica. Il Cordyceps potenzia l’attività delle cellule NK (Natural Killer), incrementando la produzione delle cellule-T, che a loro volta potenziano massa e vigore muscolare. Nel mondo dello sport oggi è ampiamente utilizzato in diverse discipline: nuoto, ciclismo, trekking e tantissimi altri.
Afrodisiaco: Il Cordyceps ha dimostrato di aumentare l’attività sessuale sia nel maschio che nella femmina oltre che a contrastare l’infertilità e di accrescere il conteggio e la sopravvivenza degli spermatozoi.
Miglioramento funzione epatica: si è rivelato importante nel trattamento terapeutico di epatiti, steatosi, fibrosi e cirrosi.
Riduzione del colesterolo: abbassa del 10-21% il colesterolo totale e del 9-26% i trigliceridi contribuendo ad innalzare i livelli di colesterolo HDL(colesterolo buono) del 27-30%.
Miglioramento funzione cardiaca: trattamento dei disturbi cardiaci come infarto cronico ed aritmia cardiaca.
Proprietà antiossidanti.
Rivitalizzante: Studi hanno dimostrato come l’assunzione del Cordyceps in soggetti anziani riduca l’affaticamento del 92%.
Trattamento patologie respiratorie: Il Cordyceps veniva già adoperato nella medicina cinese per il trattamento delle affezioni del tratto respiratorio ed è ancora oggi usato per alleviare i sintomi di malattie come asma e bronchite cronica.
Riequilibra il valore glicemico abbassando i livelli di glucosio nel sangue, riducendo l’assorbimento degli zuccheri.
Miglioramento della funzione renale e funzione riparatrice del danno presente. La somministrazione del Cordyceps riduce i livelli di creatinina ematica e la quantità di proteine nelle urine, parametri che influiscono sul corretto funzionamento dei reni. La capacità di aumentare ormoni steroidei, come 17-idrossicorticosteroidi e chetosteroidi, ha mostrato che la condizione clinica di pazienti affetti da insufficienza renale cronica è migliorata del 51%.
Controindicazioni (occidentali): allergia ai funghi, nei casi di ipertensione è sconsigliato l'uso prolungato.

Bibliografia:
- Le indicazioni generali sono tratte da Sorgente Natura: https://sorgentenatura.it

Cordyceps 

Professioni disciplinate ai sensi della Legge n. 4/2013

Le informazioni contenute in questo sito sono a titolo esplicativo e/o didattico, non intendono sostituirsi alle normali pratiche di consultazione di personale medico-sanitario.

Copyright © 2016 Studio di Medicina Tradizionale Cinese. All rights reserved.